12/01/17

Contributo eccezionale

Ho acquistato il mio ultimo libro solo perché vi era l'introduzione di Gary Hamel.
Comincia così il suo contributo al libro "E' un paradosso. Le capacità umane più determinanti per il successo -quelle che possono aiutare la vostra organizzazione a diventare più resiliente, più creativa - sono proprio quelle che non si possono "gestire".
Mentre potete obbligare i collaboratori a doppio filo allo stipendio a dimostrarsi obbedienti e diligenti e potete selezionare i più dotati dal punto di vista intellettuale, non potete imporre la creatività o la passione. Queste doti sono, letteralmente, doni. Ogni giorno i dipendenti decidono liberamente se portarseli dietro al lavoro o se lasciarli a casa.
Nel vostro ruolo di leader, come potete creare un ambiente in grado di ispirare le persone a mettere volontariamente in campo quei "doni"?

Grazie per la domanda prof Hamel!
Posta un commento